Centro Editoriale Rebis - dal 1970 Libri Rari di Scienze Occulte

Richiesta informazioni su "Il potere segreto della preghiera"

Spett.le Edizioni Rebis,
ho da poco acquistato il volume in oggetto, "Il potere segreto della preghiera" di Pier Luca Pierini, trovandolo davvero molto interessante.

Premetto che sono un assoluto profano della materia esoterica, ma nonostante questo mi reputo curioso e attento verso tutto ciò che può in qualche modo arricchirmi.

Vorrei allora sottoporre alla vostra attenzione alcuni miei quesiti:

>>>>>>>>>>>>>> Gentile Signor..., La ringraziamo sentitamente della Sua gradita mail e delle Sue domande, alle quali rispondiamo con piacere:
per ogni salmo, è riportato l'ambito di applicazione o categoria di appartenenza da parte dell'Abate Julio, la Magia astrale dei Salmi Divini, la Tradizione esoterica e la Magia Suprema di David. Mi chiedo allora quale metodo seguire tra quelli indicati, ossia quale rituale applicare scegliendo un salmo qualsiasi, visto che ci sono delle differenze sostanziali .

>>>>>>>>>>>>>>>>> Non esiste un metodo specifico migliore di altri; nel testo, tratto fedelmente da documenti originali molto rari, sono riportate varie tradizioni tra le più interessanti e valide, in modo che il lettore possa avere un quadro operativo pressoché completo. Dipende dalla sensibilità o dall'intuito del medesimo la scelta, che può ovviamente variare da caso a caso, fermo restando che le fonti sono da ritenersi tutte assolutamente attendibili, anche dal punto di vista operativo.

l'Abate Julio si limita a dare solo una descrizione dell'ambito di appartenenza di ciascun salmo. Questo vuol dire che occorre semplicemente recitare il salmo e basta? E per quante volte e quando? In altri termini, prendendo per buona la sua descrizione, quale rituale occorre seguire?

>>>>>>>>>>>>>>> Sì, per quanto riguarda il testo dell'Abate Julio, ripreso dal suo classico volume "Il Libro dei Segreti Meravigliosi", è sufficiente recitare il salmo indicato, formulando al termine la propria personale richiesta, che può pure essere orientata nei confronti di altre persone, anche a distanza.

la stessa domanda vale per l'approccio terapeutico della tradizione esoterica. Ci si limita ad indicare il tipo di patologia da curare, ma senza riportare tempi e modi di recitazione del salmo. Cosa fare al riguardo?

>>>>>>>>>>>>> Quando tempi e modi non sono specificamente indicati, significa che il salmo può essere recitato quando e come si vuole; nella terapeutica tradizionale, che non deve mai sostituirsi alla medicina ufficiale bensì integrarla, si usa recitare il salmo imponendo la mano destra sulla parte del corpo ammalata o sul capo dell'ammalato, oppure a distanza, anche se il paziente è molto lontano, concentrandosi mentalmente e chiedendo la guarigione della persona al termine del salmo.

se non si segue esattamente il rituale indicato nel caso della Magia astrale dei Salmi, limitandosi a recitare il salmo, la preghiera risulta depotenziata? In altre parole, è assolutamente necessario seguire il rituale indicato oppure solo facoltativo?

>>>>>>>>>>>>> La regola dei maestri in questi casi è di "fare il meglio che si può"; è naturalmente possibile limitarsi alla lettura del solo salmo, tuttavia in questo modo si sfrutta una percentuale minore dell'intero potenziale a disposizione. Il rituale suggerito costituisce infatti una piattaforma operativa importante per poter sviluppare e canalizzare interamente, o almeno ai maggiori livelli apprezzabili, il coefficiente energetico o magnetico offerto dal rito stesso.

A.S.
Categoria: /